Alla scoperta dei Qanat al Gesuitico Alto

alla scoperta dei Qanat di Palermo

La data potrebbe subire delle variazioni dovute a eventuali proroghe di chiusura dovuti all’emergenza sanitaria. 

Visita guidata nel sottosuolo di Palermo alla scoperta dei Qanat, accompagnati da guide speleologiche del CAI Palermo.

I Qanat sono canali costruiti per portare acqua in superficie attraverso l’utilizzo delle falde naturali del terreno. 

Permettevano lo sviluppo di grossi approvvigionamenti di acqua e favorivano l’irrigazione. 

La tecnica seguita è di origine persiana e veniva eseguita da professionisti chiamati muqanni.

Appuntamento Venerdì 9 aprile 2021 dalle ore 19 alle ore 22,00.

L’evento sarà organizzato in conformità con le regole di sicurezza igienico-sanitarie, con distanze interpersonali, obbligo di mascherina e gruppi ridotti.

La visita al Qanat Gesuitico Alto prevede l‘attraversamento di parte del cunicolo sotterraneo immerso nell’acqua, ad un’altezza di 50 cm circa costante per l’intero tratto, per una durata di 60 minuti.  

Verrà fatta un’introduzione storica dagli archeologi della cooperativa, quindi verrà visitato un settore degli intricati cunicoli sotterranei in compagnia di una guida speleologica del gruppo Cai Sicilia, che fornirà anche l’attrezzatura necessaria (casco, imbracatura, stivali).

Turni disponibili 19:00 | 20:00 | 21:00 (durata visita circa 60 minuti).

Costo di partecipazione Euro 15. Prenotazione obbligatoria!

Dal momento che i canali sono immersi nell’acqua per circa 50 cm si consiglia un abbigliamento sportivo con giacca a vento, felpa e un cambio di pantaloni e calzettoni.

Il Gesuitico Alto

Qanat presenti a Palermo furono costruiti durante un arco temporale che,  parte dalla dominazione araba, fino ad arrivare a quella normanna. Sono dunque molto antichi e ne esistono di diverse tipologie.

In particolar modo il Qanat Gesuitico Alto si sviluppa nel sottosuolo del quartiere di Altarello di Palermo.

Il cunicolo è  alto circa 1,55 metri ed ha uno sviluppo percorribile di circa 1100 metri. Al suo interno si aprono sulla volta, diversi pozzi seriali che consentivano l’accesso al cunicolo.

Molteplici rinvenimenti archeologici compresi tra il XII ed il XIII dimostrano che il Qanat Gesuitico Alto è tra i più antichi costruiti.  

Pin It on Pinterest