Palazzo Abatellis | Nuove modalità d’ingresso

palazzo-abatellis

Dal 9 Giugno 2020 sarà possibile accedere alla Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, come agli altri siti siciliani della cultura, previa prenotazione obbligatoria al seguente link selezionando il giorno e la fascia oraria prescelta.

L’acquisto del biglietto di ingresso avverrà in loco o, per i gruppi organizzati, con bonifico bancario.

Per eventuali informazioni potrete contattare la nostra biglietteria al numero 0916230047.

Gli ingressi saranno consentiti (sempre previa riserva online) per le fasce orarie previste sul sito di prenotazione.
Si ricorda di portare la mascherina e mantenere la distanza di  sicurezza di almeno un metro dalle altre persone.
La visita avverrà secondo un percorso prestabilito che vi sarà indicato dal nostro personale.

NewsLetter

Apertura Orto Botanico Palermo

orto-botanico

Finalmente si potrà tornare a godere del nostro meraviglioso giardino in città, l’Orto Botanico.

Dal 2 giugno anche l’Orto Botanico RIPARTE!

L’apertura sarà tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00 (nella pausa giornaliera durante le ore più calde, sarà effettuata la sanificazione degli spazi).

Per tutto il mese di Giugno il biglietto costerà 4 euro , per una famiglia di due adulti e fino a tre bambini sotto i 12 anni, 8 euro , resta invariato il biglietto di 3 euro per i bambini tra 6 e 12 anni, gli ultrasettantenni e gli studenti sotto i 25 anni, gli insegnanti e gli enti convenzionati. La prenotazione può essere fatta online e presto anche direttamente in loco.

Per la visita sono state predisposte misure sanitarie e norme comportamentali per poter permettere a tutti di vivere un’esperienza piacevole e in totale sicurezza, tutelando la propria salute: gli ingressi saranno contingentati, all’interno non potranno esserci più di 200 persone per volta.

Parco Letterario Salvatore Quasimodo

parco-letterario-quasimodo

Sabato 30 Maggio 2020 il Parco Letterario “Salvatore Quasimodo” riapre al pubblico!

Il Parco Letterario “Salvatore Quasimodo” opera dal 1998.

Tappa fondamentale, che ne ha sancito il riconoscimento ufficiale da parte della Comunità Europea,  è stata la partecipazione al concorso di idee “Sovvenzione Globale Parchi Letterari” all’interno del quale è risultato fra i 16 vincitori, e da quel momento in poi si è operato nell’intento di agganciare all’interesse culturale per la figura e l’opera del poeta un interesse turistico per i luoghi.

L’idea di base è stata quella di utilizzare la fonte letteraria come codice di lettura del territorio, per scoprirne e valorizzarne i diversi aspetti che ne configurano l’identità: da quello culturale e storico a quello naturalistico, da quello antropologico a quello eno-gastronomico.

Negli anni Roccalumera è divenuto sempre più luogo di vita e di ispirazione per Salvatore Quasimodo.

Case, la spiaggia, stradine, ma anche paesaggi raccontati nel testo poetico, diventano un patrimonio culturale ed ambientale da proteggere, valorizzare e da rendere sempre più fruibile ai visitatori attraverso percorsi sensoriali tesi a far rivivere il ricordo del  letterato e far provare, gustare, sentire, toccare ed osservare tutto ciò che ha portato l’autore a scrivere pagine storiche della letteratura.

Tutte le iniziative del Parco vogliono recuperare e valorizzare l’identità, la cultura, la storia e le tradizioni locali, svolgere programmi finalizzati alla diffusione ed alla conoscenza della letteratura, delle arti figurative e dello spettacolo,  promuovere studi, ricerche, convegni, pubblicazioni, mostre, spettacoli di particolare interesse.

Oggi il Parco  è gestito dal ”Club Amici di Quasimodo” che ha sede in Roccalumera e sezioni in tutti i comuni quasimodiani: Modica, Patti, Firenze, Milano, Como  nonché una sezione Internazionale a Vienna. (Fonte: www.parcoquasimodo.it)