Premio #cittàlaboratorio

cittàlaboratorio

Le Orestiadi di Gibellina, in collaborazione con l’Associazione Culturale Scena Aperta di Palermo, promuovono la quarta edizione del Premio#cittàlaboratorio, con lo scopo di valorizzare i giovani autori, registi, coreografi, attori e i diversi linguaggi della scena teatrale siciliana.

Il premio si rivolge a giovani artisti siciliani under 35: gruppi di recente formazione, artisti impegnati in nuovi percorsi di ricerca teatrale, drammaturgica e linguistica.

I partecipanti non devono appartenere a strutture riconosciute e sovvenzionate dal Ministero o dalla Regione Siciliana.

Autori e partecipanti al progetto (registi, attori, drammaturghi, coreografi, scenografi, musicisti) devono essere residenti in Sicilia e non devono avere compiuto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando.

Nel caso di compagnie o gruppi, la maggioranza degli attori in scena, il regista o coreografo e l’autore devono necessariamente essere residenti in Sicilia.  

Il Premio seleziona progetti teatrali (prosa, narrazione, teatro-danza, performance, teatro gestuale) originali e inediti destinati alla scena, che dovranno essere presentati a mezzo mail entro e non oltre le ore 12.00 del 28 aprile 2021.

Per candidarsi bisogna compilare l’apposito modulo scaricabile dal sito  www.fondazioneorestiadi.it ed inviare quanto richiesto entro e non oltre la data di scadenza prevista dal bando per mail a: festival@orestiadi.it.

ColapesceDimartino a Taormina per Estate 2021 Tour

ColapesceDimartino-Agosto-21-Taormina

Lo avevano dichiarato già durante la settimana del Festival: Per noi suonare è la cosa più importante e non vediamo l’ora di tornare a farlo, soprattutto dopo un periodo così penalizzante per la musica dal vivo.

Colapesce e Dimartino, il duo rivelazione di Sanremo 2021, dopo lo straordinario successo del loro ultimo album “I mortali²” (42 Records/Numero Uno) e della hit in vetta a tutte le classifiche streaming e radio “Musica leggerissima” (già certificata Disco di Platino) saranno in tour quest’estate con una serie di concerti nelle più importanti arene estive e nei festival.

Insieme a loro ad accompagnarli sul palco ci saranno anche Adele Altro (Any Other, una vera perla rara del panorama underground italiano), Alfredo Maddaluno (polistrumentista e produttore) e Giordano Colombo (batterista live di Franco Battiato e coproduttore, con Federico Nardelli, di Musica leggerissima).  

Il 28 agosto il tour farà tappa in Sicilia, nel suggestivo Teatro Antico di Taormina, dove i due cantautori siciliani presenteranno uno show potente e sorprendente in cui suoneranno live sia i brani che compongono “I Mortali” che alcuni classici del loro repertorio solista.

Una data speciale, con una serie di ospiti, che si preannuncia come il vero e proprio evento del tour estivo.  

Colapesce foto

Da oggi 2 aprile 2021 in prevendita i biglietti per il concerto di ColapesceDimartino, il 28 agosto 2021 al Teatro antico di Taormina: il primo annuncio della stagione 2021 per la rassegna itinerante Sotto il Vulcano, a cura di Puntoeacapo e Sopra La Panca.

I due cantautori siciliani presenteranno uno show potente e sorprendente in cui suoneranno live sia i brani che compongono “I Mortali” che alcuni classici del loro repertorio solista.

Una data speciale, con una serie di ospiti, che si preannuncia come il vero e proprio evento del tour estivo.

Il 19 marzo è uscito “I mortali²” (42 Records/Numero Uno), una nuova edizione, al quadrato, del primo album scritto interamente a quattro mani da Colapesce e Dimartino.

Un doppio album che contiene, oltre tutti i brani del precedente “I mortali”, 10 nuove tracce tra cui il brano in gara al Festival di Sanremo “Musica leggerissima”, la cover di “Povera Patria” e un nuovo inedito la title-track “I mortali”.

A completare la tracklist de “I mortali²” anche un adattamento in italiano di “Born to Live” di Marianne Faithfull dal titolo “Nati per vivere” e sei brani tratti dalla discografia da solisti del duo che Colapesce e Dimartino ripresentano in versione inedita: “Copperfield”, “Non siamo gli alberi”, “Totale”, “I calendari”, “Amore sociale” e “Decadenza e panna”.

Musica in libertà, il nuovo progetto dell’associazione Rock10elode

progetto musica-in-libertà

Claudio Terzo e Giuseppe “Jaka” Giacalone, saranno tra i protagonisti di Musica in libertà, il nuovo progetto dell’associazione Rock10elode – finanziato dall’8×1000 della Chiesa Valdese – che porta la musica all’interno dell’Istituto Penale per i Minori di Palermo (comunemente conosciuto come “carcere Malaspina”).

Le attività del progetto musica in libertà già iniziate a Febbraio, proseguiranno sino a giugno e prevedono la realizzazione di un laboratorio creativo di scrittura di canzoni.

La musica e le parole diventano strumenti potenti per stimolare la sensibilità dei ragazzi ospiti della struttura.

«Ci piacerebbe offrire un’opportunità – spiega Gianni Zichichi, presidente dell’associazione e ideatore del progetto – per stimolare verso il bello questi ragazzi assecondando la loro sensibilità creativa. L’intento è di offrire loro la possibilità di coltivare in maniera semplice, libera e gioiosa, attitudini artistiche e comunicative». A luglio, al termine cioè delle attività, è prevista un’esibizione finaledei partecipanti.

«Un’esperienza che sta facendo crescere anche me, uno scambio continuo con i ragazzi che dimostrano ogni giorno di avere grandi capacità comunicative. – racconta Claudio Terzo Il mio compito è incanalarle nella musica e nelle parole. Ringrazio Gianni Zichichi per avermi coinvolto”.

«La musica – dichiara Clara Pangaro, direttrice dell’istituto – è la forma comunicativa ed espressiva più vicina al linguaggio dei giovani. Consapevoli di questo ruolo abbiamo cercato, attraverso il laboratorio, di proporre ai giovani partecipanti uno spazio di narrazione in cui la cultura possa integrarsi con l’esperienza di ognuno. Ascoltare musica e scrivere delle canzoni, si costruisce così come un pre-testo da cui partire per accompagnare questi ragazzi lungo un viaggio di esplorazione di sé e delle relazioni con gli altri, per consentire di aprire quei canali emotivi a cui non sempre si riesce ad accedere. Il lavoro con la scrittura e con le canzoni si costituisce come un importante strumento per mandare messaggi profondi, di giustizia e legalità, di accoglienza dell’altro, per scuotere dall’indifferenza e dalla rassegnazione e offrire ai giovani che partecipano spunti per i loro percorsi di responsabilità e impegno».

Gli incontri di musica in libertà, a cadenza settimanale e della durata di due ore ciascuno (per un totale di 72), sono pensati come uno “spazio aperto” durante il quale condividere testimonianze personali sugli argomenti trattati e scrivere testi su composizioni fornite dai musicisti.

Gli esperti saranno affiancati, oltre che dagli operatori dell’Istituto Penale, anche da una tutor psicologa.

Locandina Musica in libertà

One Race Settimana contro il razzismo

One Race Settimana contro il razzismo

Mete Onlus aderisce alla XVII Settimana d’Azione contro il Razzismo – Keep Racism Out, attraverso il progetto “One Race” realizzato con il contributo dell’UNAR.

La Settimana inizia giorno 21 marzo, e sarà un appuntamento quotidiano sino al 27 marzo, alle ore 18:00 dalla pagina Facebook Mete Onlus e dal Canale Youtube di Mete Onlus.

Per “One Race”, la lotta alla discriminazione razziale è elemento identitario, siamo solidali e di aiuto a chi è vittima dell’odio etnico.

Affrontiamo il tema del razzismo inteso come fenomeno sociale, ma anche culturale, coniugando aspetti che rimandano alla violazione dei diritti umani ed a forme di etnocentrismo, così come ad atteggiamenti passivi di insofferenza, pregiudizio e discriminazione.

Portiamo avanti una riflessione attenta e metodologica sulla capacità del sentimento di humanitas, volta a garantire il rispetto pieno dei diritti dell’uomo.

One Race” è patrocinato da: ARS, Comune di Palermo, Teatro Massimo, Lega Pro, Protea HR di Sara Baresi, Talent Up, Etica Web, ADV.

Programma-progetto-one-race

Rosalia Margarita of the year

Rosalia-margarita

Vince Chiara, vincono le donne, vince Palermo!

“Rosalia” di Chiara Mascellaro è il Patrón Perfectionists “Margarita of the year”: il cocktail della bartender siciliana è stato votato dal pubblico sul sito di mixology Difford’s Guide come il miglior Margarita dell’anno su 45 creazioni da tutto il mondo.

Rosalia si trova già fra la collezione di ricette cocktail che la prestigiosa guida mixology online mette a disposizione per milioni di consumatori di tutto il mondo.

“Rosalia” dimostra come il talento mescolato con passione e ingredienti semplici possano dare vita a un cocktail degno di uno status globale come il Patrón Perfectionists Margarita of the Year: “Rosalia è delicatezza: la rosa è in perfetta armonia con le note amare del bitter e l’acidità del limone; Tequila Patrón Silver da struttura e regala morbidezza ed equilibrio al drink. La Garnish è un garofano bianco poggiato sul drink, e sul bordo, come un classico Margarita, c’è una crusta di sale Rosa dell’Hymalaya”, spiega Chiara.

Chiara Mascellaro e il cocktail "Rosalia"

Rosalia è il nome del mio cocktail ed è la versione femminile del Margarita.

Ho deciso di omaggiare la donna e per questo ho scelto un fiore, non a caso la rosa. La rosa è il fiore simbolo di Santa Rosalia Patrona della mia amata città, Palermo. Questa ricetta racconta la mia storia.

Quando fui chiamata per partecipare alla competition era gennaio, mese della prevenzione del tumore al collo dell’utero.

Io partii proprio da lì, senza pensarci due volte, sapevo già cosa volevo fare e raccontare. Nasce così Rosalia. Circa 10 anni fa ho contratto il virus dell’ HPV, un virus che se trascurato porta a problemi molto gravi, come il tumore.

Quando me ne accorsi la situazione era già abbastanza grave, al limite, ma ancora in tempo per risolvere.

Dopo due anni di interventi e cure ho definitivamente debellato questo grandissimo peso che mi portavo dentro e di cui non avevo il coraggio di parlare. 

Oggi voglio parlarne, voglio lanciare un messaggio. Rosalia è il drink che celebra la mia vittoria e la mia storia, nella speranza che possa essere d’ aiuto e possa aprire gli occhi a ragazze e donne come me. La prevenzione salva la vita.”

Maestri del disegno barocco dalla collezione grafica della Galleria Regionale della Sicilia

Maestri del disegno barocco

In occasione della Giornata dei beni culturali siciliani, Mercoledì 10 marzo 2021 la Galleria Regionale della Sicilia aderisce all’iniziativa e si potrà entrare gratuitamente!

L’esposizione resterà visitabile fino al 19 Marzo 2021, dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09 alle ore 19, sempre con prenotazione online obbligatoria. 

Sacchi a Palazzo Abatellis

Borremans a Palazzo Mirto

Serpotta all’Oratorio dei Bianchi

Nei tre istituti della Galleria, all’ingresso gratuito si accompagna l’esposizione di una sceltissima selezione di rari disegni di maestri protagonisti del Barocco in pittura e scultura.

Il disegno rappresenta la fase creativa dell’opera, in cui l’artista dà forma e immagine all’idea, destinata ad essere superata dall’esecuzione, come nel caso, in pittura, delle pale d’altare e dei grandiosi cicli di affreschi di Andrea Sacchi a Roma e del fiammingo Guglielmo Borremans in Sicilia.

Ancor più preziosa la grafica attribuibile a Giacomo Serpotta che mostra la progettualità e profonda cultura iconografica, sottese alla tecnica esecutiva rapida dello stucco.

Nella sede dell’Oratorio dei Bianchi sarà ospitata l’iniziativa degli Amici dei Musei Siciliani che come ogni anno celebrano la nascita di Giacomo Serpotta, risalente al 10 marzo 1656.         

Accanto agli stucchi e al settecentesco ritratto pittorico dell’artista, appartenenti alle  collezioni della Galleria Regionale della Sicilia, sarà presentata l’opera contemporanea realizzata in argilla da Giovanni Lo Verso, ispirata al noto busto marmoreo  del Serpotta che accoglie i visitatori nel giardino antistante all’Oratorio di San Lorenzo.

Giornata dei beni culturali siciliani | 10 Marzo 2021

selinunte

Mercoledì 10 Marzo 2021 si festeggia la Giornata dei beni culturali siciliani, dedicata alla memoria di Sebastiano Tusa.

Durante tutta la giornata sarà possibile visitare GRATUITAMENTE tutti gli istituti, i musei, i parchi e le gallerie della Regione Siciliana.

Sarà sempre obbligatorio prenotare la propria visita tramite l’applicazione Youline.

La giornata dei beni culturali siciliani è una iniziativa istituita lo scorso anno dal presidente della Regione, Nello Musumeci, per legare il ricordo dell’archeologo siciliano e assessore regionale, scomparso nel disastro aereo in Etiopia il 10 marzo 2019, alla promozione e alla fruizione del patrimonio culturale della Sicilia.

“Nel secondo anniversario della tragica scomparsa del nostro caro Sebastiano, consideriamo questa giornata un segno di rinascita, pur in un periodo di grande difficoltà – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – che sta vivendo tutta la popolazione e anche il settore culturale. Questo segnale di speranza ci è sembrato un modo doveroso per ricordare un uomo che ha speso la sua vita per la Sicilia, per la cultura, per la storia“.

Giornata dei beni culturali siciliani

Giornata nazionale del fiocchetto lilla

Giornata nazionale del fiocchetto lilla

Il 15 Marzo 2021 sarà la X Giornata nazionale del fiocchetto lilla e il prestigioso e monumentale teatro lirico della nostra città, il Teatro Massimo, si colorerà di lilla.

La giornata nazionale del fiocchetto lilla richiama l’attenzione a livello nazionale sui disturbi del comportamento alimentare, una problematica purtroppo molto presente e di cui soffrono milioni di persone!

Il 15 Marzo 2021 dalle ore 17 alle ore 21 alcuni soci dell’Associazione “Ilfilolilla” affiancati da specialisti pubblici e privati nella cura di tali malattie, saranno presenti in prossimità dell’ingresso del Teatro Massimo, con un gazebo ed un banchetto, allo scopo di spiegare ai cittadini i motivi dell’iniziativa e distribuire materiale informativo sulle malattie di cui trattasi.

Anoressia nervosa, Bulimia nervosa, Binge Eating, Vigoressia, Obesità sono malattie che colpiscono più di tre milioni di italiani, con elevatissime percentuali di mortalità soprattutto tra la popolazione giovanile.

L’Associazione “Ilfilolilla” al fine di divulgare le informazioni legate agli aspetti patologici e approfondire le problematiche legate ai Disturbi del Comportamento Alimentare, ha organizzato due webinar.

I webinar “DCA: come riconoscerli, come curarli” e “I Disturbi del Comportamento Alimentare in Italia, tra difficoltà e prospettive“, verranno diffusi nei giorni 13-14-15-16 del mese di marzo 2021.

I webinar saranno trasmessi sul sito dell’Associazione Ilfilolilla, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook.

La cultura non si ferma | Palermo riparte

La cultura non si ferma e Palermo riparte piano piano, dopo un interminabile periodo di incertezza, paura, angoscia e FERMO!

Dal passaggio alla tanto agognata zona gialla che interessa tutta la Sicilia, riaprono e tornano fruibili tante attività culturali a Palermo.

Ecco tutte le prossime aperture in programma

Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino (Piazzetta Antonio Pasqualino)
dal lunedì al Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Palazzo Sant’Elia (Via Maqueda, 83): 
La mostra Heroes – Bowie By Sukita visitabile fino al 30 Aprile p.v. dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00. Dal 22 febbraio il giovedì e il venerdì apertura fino alle ore 20.00.

Ingressi contingentati e biglietti acquistabili in loco o su Vivaticket.

Loggiato di San Bartolomeo – Palazzo Trinacria (Via Vittorio Emanuele, 25)

La mostra Ritratto di Ignoto. Un artista chiamato Banksy visitabile fino a venerdì 19 febbraio p.v. dalle ore 8.30 alle ore 21.00.

Ingressi contingentati e biglietti acquistabili sul posto o su Vivaticket.

Ecomuseo del Mare Memoria Viva (Via Messina Marine, 32)
Da giovedì 18 febbraio p.v., dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.30.

Centro Internazionale di Fotografia  (Via Paolo Gili, 4)
Palermo Bellissima, mostra fotografica collettiva. Quelli dell’Ora, cronache fotografiche di un assalto a Palermo dal 1974. Dal 16 febbraio p.v. da martedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.30.

Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, 35)

Da martedì 16 febbraio a venerdì 19 febbraio p.v. dalle ore 9.00 alle ore 13.30. dal 23 febbraio p.v. da martedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.30.

Museo Etnografico Siciliano Giuseppe Pitré (Via Duca degli Abruzzi, 1):

Apertura al pubblico mercoledì 24 febbraio p.v. Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.30 (ultimo ingresso, ore 18.00).
Prenotazione museopitre@comune.palermo.it tel. 0917409008 – 3396462433.

GAM Galleria d’Arte Moderna (Via Sant’Anna, 21)
Apertura al pubblico giovedì 25 febbraio p.v.

Per tutte le visite saranno attuate le normative vigenti anti covid-19. Ingressi contingentati, obbligo di mascherina e distanziamento.

Week End al Parco Villa filippina

Villa filippina

Un lungo fine settimana ricco di eventi al Parco di Villa Filippina  a Palermo. Venerdì 19 Febbraio riaprono il Planetario e il Museo astronomico con “E quindi uscimmo a riveder le stelle”; nel perfetto stile del Camden market di Londra, il grande spazio verde nel centro storico di Palermo, sabato 20 e domenica 21 febbraio, dalle 9.00 al tramonto, dà il via ad una ricca giornata con espositori di prodotti artigianali, abbigliamento vintage e streetwear, dischi e vinili (nuovi, usati e da collezione).

Come ogni Sabato mattina potrete acquistare i prodotti biologici siciliani del Mercato dei Contadini, partecipare alle attività sportive (per adulti e bambini) di “Sportinvilla”, ad una lezione di yoga con Simone Cannatella e pranzare nell’area ristoro del Monsù.

Villa Filippina, Planetario e museo astronomico

CAMDEN MARKET

In collaborazione con il Mod saranno presenti al Parco: “Transea dischi”, con migliaia di vinili e dischi nuovi, usati e da collezione.

Modwear”, con i suoi capi d’abbigliamento casual e vintage e il brand “From Palermo”, con i suoi capi casual e streetwear.

E ancora i lavori sartoriali, di restyling e riparazione di Elda Leone, gli occhiali artigianali di “Occhialeria d’arte”, l’azienda “Sealife Palermo”, di noleggio barche e gommoni, escursioni, gite con skipper e aperitivo a bordo.

Infine il wedding planner Claudio Madonia e i prodotti streetwear & bio di “Urban Apnea”.

Pin It on Pinterest